L’ Angelo custode

Verso Chi va riferito l’attributo di “Angeli?

Chi è l’Angelo Custode, gli Angeli ribelli, ed i tentatori?

La parola “Angelo” non vuol dire nulla. “Anghelos” vuol dire Messaggero.

Per voler dare le varie interpretazioni a questo concetto, può essere attribuito:

1-Al proprio spirito che è Figlio di Dio ed in sé contiene ogni genetica informativa sul come guidare la nostra anima a ubbidire alle Leggi dello Spirito Creativo.

2-Ad un essere spirituale consolatore che consiglia ad ognuno di noi la via della evoluzione, con la scelta   personale di seguirlo o seguire il tentatore.

Diverso è il compito degli Angeli Punitori.

3-Ad un messaggero celeste che ti ricorda le Leggi del Padre, e sarebbero gli

 Angeli ieri, Extraterrestri oggi. Ci sono gli Angeli o Arcangeli di quinta dimensione che guidano gli Angeli Inviati in missione. Tutti gli Angeli possono cadere e diventare “Angeli Tentatori”.

1: Il nostro corpo vive sotto l’influsso delle esperienze vissute della nostra anima e le esperienze da compiere, ubbidendo o no alle esigenze e direttive del nostro spirito, oppure alle direttive di altri spiriti o anime tentatrici che attiriamo e lasciamo inserire nella nostra personalità, deviandoci dal sentiero.

2: Gli Angeli in missione appartengono a tre valori dimensionali: Cherubuni, Serafini e Troni. “I Cherubini sono degli Extraterrestri che hanno acquisito la Deità, ed appartengono alla quarta dimensione”.

Spiegano gli stessi Angeli o Fratelli Superiori:“Ed ecco, in realtà, la lotta del Bene contro il male. Gli Dei buoni e gli Dei cattivi. Gli Angeli e i demoni. Gli Spiriti propiziatori e gli Spiriti malefici e avversatori. In principio, il disegno dell’Opera Celeste, si svolse con numerosissime alternative attraverso la nostra Opera esecutiva e alla regia (per riferirci ad un’arte del vostro tempo) delle scene e degli avvenimenti destinati a completare il dramma della vostra Esistenza terrena”.

“Essi sono gli Angeli di Abramo, i cherubini di Ezechiele, i Messaggeri del Cielo di tutti i Tempi. Essi sono gli Edificatori delle Opere passate e i Costruttori delle Opere a venire. Essi sono i vostri Fratelli maggiori in Coscienza e in Saggezza di Spirito, in Sapienza, in Giustizia, in Verità e Amore.

Essi sono Coloro che nel passato, nel presente e nell’avvenire, edificarono, edificano ed edificheranno la Luce delle Virtù Spirituali nelle vostre oscurate coscienze.

Udite! Udite!, Figli della Terra! Essi sono i vostri Fratelli Maggiori in coscienza e in saggezza di Spirito, in Sapienza, in Giustizia, in Verità e Amore”. Eugenio.

Chi è dunque l’Essere spirituale Consolatore? Un “Mutante!”

“Mutante vuol dire essere nel mondo e non del mondo.

Mutante significa possedere la capacità di Mutare Stato e Dimensione Fisica senza per questo perdere la Coscienza di essere stato e di portare nell’Ego Immortale le esperienze vissute e i programmi da svolgere dopo l’avvenuto mutamento.

Il mutante ha piena coscienza di tutte le sue vite parallele!

Egli non può morire nemmeno se lo desidera, perché la sua Patria è l’Eternità. Egli è l’Uomo‑Dio realizzato attraverso l’Unzione dello Spirito Santo.

Il mutante è l’Angelo Custode di moltissimi spiriti viventi, il Consolatore di quanti aspirano a divenire Dèi.

Ricordate: “Voi siete dèi e farete cose più grandi di me!”.

Il mutante è uno di questi divenuto Figlio della Luce Onnicreante “Cosciente”.

                                                                                                    Eugenio Siragusa

E per la Tribù giovannea è Giovanni il Teologo, di cui ci ha detto Il Cristo:

“Sarà troppo tardi!

Quando sarete prossimi al delirio finale dei vostri misfatti e delle vostre perversità, il mio Messaggero di Verità sarà ripartito portando con se la lista dei nomi di coloro che lo hanno ascoltato e creduto. Per i tiepidi e per i duri di orecchie e di collo sarà troppo tardi; per coloro che hanno tramato contro l’Opera dell’Angelo fattosi uomo, per Divina Volontà entreranno nel Mondo delle tenebre sino a quando la Giustizia dell’Iddio Viventesi sarà tramutata in Amore e Perdono.

Colui che vi avevo Promesso è venuto e ha detto e dato quanto non era suo, perché potevate conoscere il peccato per non aver creduto e la Verità sulla fine di una malvagia generazione quale è la vostra. Sulle sue mani ho posto il Diritto della Giustizia Purificatrice per il Rinnovamento di ogni cosa che vive sulla Terra.

                                                                                 Dal Cielo alla Terra

A suo tempo fu perseguitato, ma dissero gli Angeli Tutelari Solari:

“Avvertimento:

Scopritevi la faccia e mostrate il vero volto, voi, che cercate il diletto nell’inganno per percuotere il Giusto. L’Angelo di Dio ben conosce il seme che germoglia nei vostri cuori e segue i pensieri che suscitate, quando la Voce del maligno penetra nelle vostre Anime.

Abbiate il coraggio di togliervi il velo dinnanzi a Colui che sa, perché nulla gli è nascosto. Se alzate la verga per percuoterlo, sarà la vostra carne ad essere percossa. Se cercate di togliere la Pace che è nel suo cuore, perderete la vostra Pace.

L’Angelo vigila su di Lui e nessuno potrà ferirlo senza essere, prima, duramente ripreso e scosse le sue membra. Siate ravveduti e lasciate che serva il Suo Signore serenamente e secondo i suoi Desiderati”.

                                                                                              Dal Cielo alla Terra

Gli Angeli Punitori:

E di questo Mutante, il Signore dei Cieli ha detto:

“All’Angelo Mio ho concesso il Diritto di guidare i miei Quattro Destrieri. Egli è il condottiero dei quattro Cavalieri che spronano le Titaniche Forze che percuoteranno la malvagia generazione.

Il primo Cavaliere è Fuoco. Il secondo Cavaliere è Terra.

Il terzo Cavaliere è Acqua. Il quarto Cavaliere è Aria.

Ad essi ho dato la Legge della Mia Giustizia e all’Angelo Mio il Volere di guidarli, affinché fatta sia la Mia Volontà.

                                                                                           Parole del Signore.

“Ascoltate! Ascoltate, uomini della Terra!

Gli Angeli dell’Apocalisse sono già sui quattro canti della Terra! Le trombe presto suoneranno ed ogni creatura sarà posta al Divino Giudizio di Dio!

Gli Angeli punitori e gli Angeli Consolatorisono già sui quattro canti del Mondo! Ravvedetevi! Ravvedetevi e consolate i fratelli sofferenti, afflitti e perseguitati, assetati di Giustizia, di Pace e di Amore perché è vero che l’ora Santa del Mio e del Vostro Signore è Prossima a vedere il Grande Giorno del suo Ritorno.

Il vostro Spirito ingordo e ribelle non rallegra il Celeste cuore del Padre Creativo! La sua Divina Luce è più satura che mai di pianti, di dolori atroci, di gemiti disperati, di sangue, che chiedono con grande affanno Giustizia! Pace! Amore! Per l’anima umana dolente. Ravvedetevi! Svegliatevi da questo insano letargo che ha già offuscato di delittuosi malanni i vostri Spiriti, rendendoli più ribelli e più ingordi di quanto lo fu il seme della vostra atavica anima.

Non scrollate le spalle, non siate insensibili a questo richiamo, perché è pure vero che sarete ugualmente giudicati ancor più severamente durante il sonno della morte! Beati coloro che tenderanno l’orecchio e il cuore a questa solenne Voce del Cielo. Beati coloro che si saranno risvegliati in tempo e in tempo ravveduti, perché, in Verità, saranno salvati e cinti dall’Amore dolcissimo e soave di Dio. Beati quei figli che ritorneranno da sé nel seno del Padre Celeste perché, in Verità, in Verità, il Padre verrà in mezzo a loro con lo scettro delle sue Eterne Grazie Celesti”.

Dal Divino Verbo

Ora Basta ! Basta ! Basta !

Ho dato ai miei angeli le coppe della mia divina giustizia.

La mia volontà’ verrà adempiuta per cagione della vostra perversa opera e per la durezza dei vostri cuori ai miei santi voleri.

Le vostre preghiere non potranno più’ raggiungermi e non potrò’ più’ ascoltarle, perché non potrò’ più’ perdonarvi i gravi peccati commessi. Le celesti milizie del mio regno sono già coscienti della mia santa Volontà e le loro trombe cesseranno di suonare perché così ho deciso che sia. Il mio giudizio peserà’ duramente sulle anime della gran parte degli uomini di questo mondo, perché è vero, che la legge di giustizia che applicherò’ sarà’ severa, giusta e santa”.

“Quando vedete la nostra Luce, gioiscano i vostri cuori e si rallegrino le vostre Anime. È la Luce dell’Amore Universale che vi visita, che vi porta una Grande Speranza. Vi ricordate delle “Nuvole”? In questo vostro tempo li chiamate ufo, dischi volanti, ma la sostanza non muta. Siamo sempre noi, gli Angeli del Signore, la Celeste Milizia, i Messaggeri della Giustizia, della Pace e dell’Amore della Divina Sapienza dell’Altissimo Signore.

3: “ Gli Angeli ricadono “

Lo Spirito dell’uomo ritornerà ad essere quello che era prima di ricevere l’Anelito Onore di pronunciare Ego-Sum. Ritornerà nell’ambito dello Spirito Collettivo animale da dove è stato separato per essere trattato e reso ad immagine e somiglianza del suo Creatore.

Questo sarà la predestinazione di tutti coloro che hanno fatto risuscitare le caratteristiche della bestia, rinunciando all’Eredità che concede lo Spirito Onnicreante a chi ha avuto il Dono della Potenziale Deità.

La morte seconda comporterà questo destino e sono tanti gli Esseri umani a doverlo affrontare per non essere stati Degni Esecutori della Superiore Volontà Divina. Molti Spiriti individuali verranno reintegrati in diversi spiriti collettivi-animali, ripercorrendo i vari Stadi Evolutivi della specie in cui saranno destinati”.

“La storia si è sempre ripetuta, anche se la presunzione e l’ignoranza dell’uomo preposto ad interpretarla come avrebbe dovuto, l’hanno spinto a sfruttarla per fini ben diversi e conosciuti. Ora che la storia si sta ancora ripetendo, affermare che gli Angeli di ieri altro non erano che gli Extraterrestri oggi, significherebbe il crollo totale di tutti quegli edifici che detengono i fili del dominio politico, temporale e spirituale. Quindi appare evidente il perché della metodologia del discredito, del silenzio, delle tergiversazioni e delle minacce”.

Concludo con l’avvertimento di Eugenio a chi non sa distinguere il consiglio di un Angelo del Bene e quello del Male:

“È difficile comprendere il linguaggio degli angeli?

È difficile quando il loro linguaggio è figurativo.

La capacità intuitiva, sgombra da ogni vizio psicologico materialistico, facilita la comprensione del discorso degli angeli. Dove vi è il verbo l’immagine diviene parola, espressione di un silenzioso discorso”.

“L’altra difficoltà che impedisce di comprendere il discorso degli angeli, è il completo abbandono del mezzo o particolari influenze di corpi negativi, specie in ambienti chiusi”. “Le fluttuazioni di pensieri nell’ambiente possono interferire, sia positivamente che negativamente, sul mezzo scelto al contatto con l’angelo messaggero. È opportuno, in questi casi particolari, evitare presenze condizionanti”.

Attenzione dunque, la falsa interpretazione dell’ “Angelo Custode”, dipende dalla debolezza spirituale che ci è stata inculcata, diversamente dal Discernimento. Pensiamo di seguire una misericordia spirituale, mentre il maligno si insinua subdolamente per farci entrare nell’odio, non comprendendo più il senso dell’Amore vero. Il Cristo disse: “Il più puro di voi ne ha 7 in corpo”, che siano anime più o meno evolute. Quindi non tergiversiamo: la possessione avvolge le anime umane, facendole entrare in modo molto sofisticato nella cattiveria, nella ribellione verso i dettami ed i disegni dell’Angelo Consolatore, colui che dà gli ordini per raddrizzarci spiritualmente.

                                                                                                        Orazio Valenti