Distrazioni

on Giovedì, 25 Maggio 2017. Posted in Scritti di Orazio Valenti

L’Opera e le comunicazioni datici dai Fratelli Superiori attraverso Eugenio Siragusa, sono stati sempre più manipolate e sporcate con altri ragionamenti. Di questo ne renderemo conto.

Non intendo dire nulla e non mi permetto di criticare chiunque sia sui sentieri che ritiene più opportuni per sé stesso, auguro loro tutto il bene che si meritano; mi occupo solo del sentiero tracciato da Eugenio.

Gli argomenti dell’Amore e della pace, ci erano stati ripetuti per cinquant’anni, ma, vista la disubbidienza, il Messaggio Celeste ci ha comunicato che siamo in fase di Giustizia.

La sublime consolazione che ci era stata donata attraverso Eugenio, è la conoscenza, la presa di coscienza della realtà universale in cui siamo immersi, chi è l’uomo, il suo assetto dimensionale, la sua funzione nell’universo, cosa poteva fare e cosa non doveva fare se si voleva evolvere.

Quest’uomo non lo ha fatto, ed oggi è più immerso che mai nella distrazione del Maya.

Le carezze amorevoli, le parole suadenti che ti prendono l’anima, vanno accompagnate dalla frase del Cristo: “Siate puri come le colombe ma astuti come i serpenti”. Che vuol dire?

Non vuol dire che bisogna essere colombe o serpenti, piuttosto di guardarsi dalle debolezze animiche dell’amore illusorio che ghermisce l’anima, ed invece prestare ascolto all’amore che ti istruisce sul male che si deve evitare. Se io ti dico che qualcosa è cattivo, è perché ti amo e ti consiglio di evitarlo. Se l’umanità ha costruito un sistema di vita diabolico, dobbiamo avvedercene ed evitare di cadere nella trappola. Se invece ti dico “vieni che ti faccio vedere i fratelli di luce”, stiamo attenti, perché i Fratelli della Vera Luce questo non lo fanno, piuttosto lo fanno quelli della Luce di Lucifero. Ricordo il detto: “Quando il diavolo ti accarezza è per prenderti l’anima”.

Ma non si vuole parlare del diavolo e del male, piuttosto di fare attenzione ai diavoli (uomini) che sono intorno a noi e a saper discernere cosa invece vuole l’Angelo Custode, che devi cercare nella purezza dell’anima, che cerca di guidarti in modo assolutamente personale.

 

Vi domandate quale sarà il vostro destino?

Vi abbiamo più volte appalesato quanto basta per spingervi ad una seria meditazione, ad una responsabile riflessione, ad un indispensabile equilibrio psichico, capace di evitare distonie e quant’altro accomuna l’intelligenza agli istinti malvagi e delittuosi.

Vi abbiamo concesso previsioni ben precise se non aveste messo, in tempo utile, le cose al loro giusto posto, riabilitando tutti gli elementi attualmente debilitati da un forzato scompenso nel Processo Evolutivo della loro Cosmica Operosità.

Ci siamo adoperati in mille modi per farvi comprendere la necessità della Vera e Sincera Cooperazione di tutti i popoli del vostro Pianeta e di Realizzare, con i Valori Insopprimibili dello Spirito, il Fraterno e Fecondo Amore in una Luce di Giustizia idonea a concedere il necessario a tutti e il superfluo a nessuno. Vi abbiamo dato preziosi consigli per superare, senza traumi, le difficoltà che si antepongono alla Pace e alla Prosperità del comune bene.

Vi domandate quale sarà il vostro Destino? Noi vi diciamo: sarete voi a sceglierlo con il Bene o con il male, con la Luce o con le tenebre, con l’Amore o con l’odio, con la Pace o con la guerra. Sarete voi gli Artefici del vostro domani.

Noi abbiamo fatto il nostro Dovere: “Avvertirvi”!

Dal Cielo alla Terra, 22/2/1980”

 

Ecco che i nostri Fratelli Superiori, quelli Veri, e non gli alieni …, ci hanno consigliato e ammonito, per distoglierci dalle attrazioni e distrazioni che sono sempre più subdole e pressanti.

Se invece noi preferiamo dedicarci agli incontri e meditazioni spiritualeggianti rabbonenti, che ti fanno “volare alto”, attenzione, perché quell’alto potrebbe essere il “basso”.

Come fare a discernere? Se non siamo capaci di percepirlo subito, ce ne accorgeremo dopo, e ne pagheremo le conseguenze.

Ci difendiamo ignorando il male? Ma come possiamo ignorarlo respirando ed alimentandoci con veleni? Lavoriamo e ci muoviamo in un contesto pullulante di egoismi e soprusi, da cui possiamo isolarci solo se ne conosciamo metodologie e trabocchetti. E chi presume che sia facile?, quando siamo bersagliati invisibilmente ed inconsciamente da radiazioni canalizzate di ogni tipo, per farci fare quello che vogliono? Oltre alle nanoparticelle, vi sono una miriade di onde elettromagnetiche sempre più sottili, e dobbiamo esserne coscienti, per difenderci momento per momento.

Ormai le tecnologie “sottili” sono diventate incontrollabili nelle mani degli uomini-diavoli che ci vogliono robot dalla intelligenza artificiale da loro manipolata. Una umanità virtuale che più presto di quanto si pensi imploderà in autodistruzione.

Preferiamo rivolgerci a chi propone “un nuovo mondo di luce imminente”, a circoli o gruppi di ammaestramenti spirituali o autorealizzativi, libri o conferenze dove circolano denari sotto qualsiasi metodologia, nella specie i riportatori delle conoscenze donateci da Eugenio, che hanno pensato di incarnarlo personalmente diventando nuovi presunti ammaestratori sotto forme di pseudo contattisti o maestri “illuminati” o usando i suoi insegnamenti in incontri di meditazione o di Yoga, etc … ?

Come ci si permette di usare Consigli, Conoscenze e Rivelazioni elargiteci da Eugenio, a nostro uso e consumo? Io ho visto che Eugenio sta a guardare.

Questo gioco di “pseudointelligenze” è un tradimento verso le direttive spirituali indicateci da chi avevamo cercato e poi seguito quando portavamo ancora i pannolini sporchi.

Manca l’umiltà, l’umiltà di sapersi relativi, contro la presunzione di sapere tutto e contestare tutto. L’un contro l’altro armati, una politica contro l’altra, infinite contestazioni e violenze.

Siamo oltremodo presuntuosi nei confronti dell’Universo che ci contiene.

Abbiamo ed avremo quello che ci meritiamo, da quel giudizio perfetto in cui inghiottiremo la nostra vergogna calando la testa.

E non creda, chi fa il sedicente “contattista”, di sapere e di dire: non vi è più nessun altro contattato con gli Esseri sublimi collaboratori della Volontà del Padre.

Il Cristo ci aveva introdotti inizialmente al Vangelo della Misericordia, con le Leggi Direttive della generazione umana di questi duemila anni.

Quindi è il Vangelo dei Comandamenti. Ma noi non li abbiamo seguiti, non abbiamo fatto così come il Maestro ci ha indicato, abbiamo disubbidito. Cosa pretendiamo di aspettarci, ancora misericordia? Crediamo di poter prendere in giro il Creatore?

Il Suo ultimo Inviato, Messaggero, sotto ispirazione dei Suoi Angeli, ci ha misericordiosamente invitati a rimetter le cose al loro giusto posto. Quante volte è stato ripetuto?

Molti hanno ancora cercato di sfuggire cercando rifugio presso altri porti credendo che Eugenio avesse fatto catastrofismo? No cari miei: sono stati i nostri Fratelli Superiori, che ci avevano ammonito, mentre noi cercavamo distrazioni evasive. Da cosa? Dalla Verità.

Quaranta anni fa …

 

Ai Capi di Stato del Pianeta Terra (Nicolosi, 9 gennaio 1977)

Le distrazioni dai problemi da cui dipende la vostra sopravvivenza sono imperdonabili”.

-Pensano ai loro interessi, non all’umanità che gli ha consegnato le decisioni del come vivere?-

Ancora, malgrado le serie difficoltà che si accumulano e che vi minacciano, non riuscite ad impegnare tutte le forze necessarie per scongiurare il peggio che vi attende. “

-Sanno benissimo che ogni forma di vita sulla Terra, è in agonia-

Vi distraete, mentre tutto si sgretola sotto i vostri piedi, incoscienti! La situazione in cui vi trovate è grave! Noi vi abbiamo più volte avvertiti e non possiamo assolutamente aiutarvi se rimanete insensibili ai nostri consigli”

-Ricordiamoci i comunicati sul nucleare, le guerre, l’inquinamento della Natura Madre, il dissesto vibrazionale che porta alla follia, l’aumento delle malattie fino al suicidio … -

Dovete convincervi che a nulla giova questa vostra cinica indifferenza. Vi abbiamo anche detto che se non aveste fatto presto, i guai sarebbero stati terribili. La vita dell’umanità del vostro Pianeta rischia la fine. Tutti i governi del Mondo debbono agire più che discutere. “

-Con i congressi? Col fare finta di rimarginare gli effetti e non eliminare le cause?

Ditemi che non è vero!

È necessario impegnare le risorse con la seria responsabilità che il caso richiede.

Se le distrazioni vi allontanano sempre più da questo serio e vitale impegno, la speranza della vostra salvezza è perduta.

Ascoltateci, ascoltateci. Pace, Adoniesis –“

-Da allòra ad oggi, tutto è diventato peggio ed irreversibile.

E questo vale anche per tutti coloro che avevano seguito l’Opera Celeste attraverso Eugenio e gli hanno voltato le spalle.

 

Le distrazioni inutili possono farvi cadere in una stanchezza psico-fisica infruttuosa e deleteria per lo sviluppo armonico delle facoltà spirituali, indispensabili per espletare l'Opera a cui siete stati chiamati.

Precisiamo, cari fratelli e care sorelle, cosa intendiamo per distrazioni inutili: tutto ciò che vi avvizzisce nella forma, lasciando derelitta la sostanzialità, la funzionalità di quanto è utile imparare per liberarsi dai preconcetti che non danno alcun sostegno all' imperioso anelito di sentirvi liberi e capaci di togliervi quelle scorie che limitano l'attività della vostra reale personalità ed influenzano negativamente i valori universali che sono insiti nella eterna Legge del Creato e del Creatore.

Il tempo per voi è sempre prezioso e le forme abitudinarie di certe distrazioni infruttuose non lo utilizzano positivamente, anzi, al contrario, producono distonie e, spesso, apaticità di ciò che più di ogni cosa deve essere vivo in voi: "sostanzialità", sperimentazione cosciente di quanto vi può concedere evoluzione e conoscenza della verità.

Pace. Adoniesis. Valverde 9 giugno 1975”

 

Ai Potenti della Terra

Non vi arrogate il diritto di essere i padroni del mondo. Non lo siete! Avete solo il permesso di abitarlo e di custodirlo. Avete il consenso del Padre Creativo, perché la stanza è sua. Sapete benissimo che la sua casa è fatta di molte stanze. È stato detto e scritto. -Non fate gli gnorri-.”

-Altro che sognare di andare su Marte! …-

Il Mondo è di tutta l’Umanità, sino a quando dimostrerà di averne cura secondo i Voleri del Padrone che lo ha concesso senza nulla chiedere, e con precisi patti di doveri e di diritti. Attenti dunque, perché se non rispettate i patti, il Padrone (voi sapete benissimo chi è), potrebbe scacciarci e mandarvi altrove, dove la Luce non esiste. Ed allora non sareste più lo scannello dei suoi piedi, ma qualcosa di peggio.”

-Qualcuno sente di scagliare la prima pietra?

Cercate di meritarvi il Mondo che vi è stato concesso di abitare e di godere, saggiamente, con amore e gratitudine, il suo latte ed il suo miele.”

-Si, eravamo ancora in tempo, prima che fossero costruite armi micidiali impensabili e che gli elementi della natura e gli alimenti diventassero tossici senza possibilità di poterli ripulire. -

Purtroppo, sappiamo che oltre a credervi i padroni, vi concedete la libertà di distruggere, di disarmonizzare, di avvelenare, di sfruttare, senza responsabile discernimento, questa stanza del Signore. Vi assicuriamo che così facendo sarete sfrattati, cacciati via. Non vi raccontiamo una favola, ma diciamo quanto conosciamo ed è Verità. Vi abbiamo più volte detto di mettere le cose al loro giusto posto. Ve lo ripetiamo ancora, e se farete presto e bene, l’amore del Padrone si potrà anteporre alla giustizia. Ma se ignorerete l’ammonimento e le sollecitazioni che vi giungono, allora non vi sarà più scampo per voi. Così come è stato scritto avverrà. Scuoterò la Terra, l’aria, l’acqua ed il fuoco ed i quattro cavalieri, posti sui quattro angoli della Terra, percuoteranno a morte tutti coloro che avranno disubbidito e licenziosamente hanno perseverato nell’errore con spirito diabolico.”

-È quello che sta succedendo. O vogliamo chiudere gli occhi per sempre dentro ai caveau con scorte alimentari inutili? -

Ricordate: È stato detto anche chi erediterà la Terra. Non dimenticatelo.

Dalla Cristall-Bell, Woodok. Nicolosi, 10 gennaio 1977 “

 

Gli uomini possono benissimo comprendere la Volontà dell’Altissimo Signore, se avranno il coraggio di vagliare le loro opere e porle al Giudizio della sua Legge.

Se seminerete cardi, non sperate di raccogliere gigli. Se le cause che edificate sono rivestite di male, non sperate negli effetti del bene. La pietà del Signore nasce dalla Luce della sua Giustizia. Se tribolate, se soffrite, se siete avvolti dalla disperazione e dal dolore, la colpa è vostra, dalle cause negative che edificate, dal male che fate fermentare. Cosa vorreste in cambio? La Misericordia di Dio non si cinge mai di debolezza, né il suo Divino Amore è privo di Giustizia. Egli dà in misura quanto meritate.

Iddio non nasconde a nessuno suo Santo Volere. Bisogna conoscerlo per capirlo

Sino a quando volete ignorare la Sua Legge, non cesserete mai di percorrere il Sentiero del dolore, mai potrete evitare di essere ripresi, tentati sino a quando la Sublime Luce della Verità avrà abbagliato i vostri spiriti e i vostri cuori di Divina Sapienza.

Pace. Adoniesis. Nicolosi, 3 ottobre 1978 “

 

Il vissuto del potere costruito dagli uomini, è l’inferno in Terra. Per volontà del potere costituito, chi parla della scienza superiore e spiega come stanno le cose, chi parla della vera spiritualità, chi parla di scie chimiche, vaccini, trapianti, chi ricorda quali sono le Leggi Universali, … deve essere emarginato, ucciso. Questi sono i legacci che si mettono alle mani e piedi, alla bocca e alla penna dell’informatore.

Viene invece consentito divulgare, fare incontri, a chi parla di misericordia, di amore ipnotico, con quella stupidità facilmente risibile dal potere.

Questi stessi usano molto i termini di maligno, diavolo, ma chi è? È l’uomo stesso, che disubbidisce alle Leggi Universali, quindi è anticristo: “Piuttosto che aprire gli occhi, è meglio distrarsi”. E così, perdendoci nella distrazione, diventiamo anime perse, è quello che vuole il cosiddetto governo segreto.

Farci perdere l’anima”: Non è poi una cosa così complicata, è semplicemente una mancata fermezza di coscienza. La realtà costruita dall’uomo è una catastrofe, ma non ci interessa.

 

State attenti ai lupi che belano come gli agnelli. Il loro linguaggio vi dice tutto !

Attenti, attenti !

Molti sono i lupi con il mantello d’agnello. Siate guardinghi e astuti se non volete cadere nel loro diabolico inganno. La violenza mentale è peggiore della violenza fisica, e l’arte di questa sottile e penetrante forza coercitiva diviene sempre più’ difficile controllarla se non sarete fortificati nello Spirito. State attenti e siate sordi al richiamo dei partigiani della bestia che ruggisce e chiede sangue, disamore, odio e violenza distruttrice.

I “lupi affamati” sono di marca terrestre. Gli uomini della Terra (per fortuna non tutti) per astuzia, violenza sanguinaria e malefizi di ogni genere hanno superato di molto tutte le aspettative del tentatore.

Si! È Vero! Ci sono i lupi affamati, i sanguinari, gli assassini, gli indiavolati malfattori, i procacciatori di morte, gli affamatori, gli schiavizzatori, i sodomitici, i violentatori di donne, di bambini, di vecchi!

Si! È vero, verissimo! Ci sono gli speculatori, gli arrivisti, gli odiosi, i culturisti del male, della degenerazione, della menzogna, dell’inganno!

Si! È vero, verissimo! Ci sono bombe ed altri micidiali ordigni di morte e di distruzione, ci sono i fautori della miseria, della guerra, dei veleni, della scienza senza coscienza!

Si! È vero, verissimo! Ci sono, e sono terrestri, i figli di questo mondo, sono gli stessi che inchiodarono in croce il Genio dell’Amore, della Pace e della Giustizia Universale!

Un Amico dell’uomo. E.S. Nicolosi, 14 novembre 1985”

 

Quante idee di pensiero, politica, filosofia, religione, si sono avvicendate in questa umanità che si è allontanata dai principi fondamentali della vita, mentre era stata aiutata da Chi aveva da millenni già percorso il sentiero della nostra dimensionalità ed è venuto in missione per amore fraterno. Ma molti non lo hanno voluto comprendere, perseguire, scegliendo di perseverare nell’errore.

L’assurdo è che non si rendono conto di cadere loro stessi in questo suicidio.

 

Non fraintendete i nostri ammaestramenti e disponetevi a comprenderci se volete, realmente, migliorare e servire il Signore.

Siamo stati mandati in mezzo a voi per uno scopo preciso e determinante e non certamente per giocare ad entrare o uscire dai labirinti che costruite con i vostri concetti blasfemi.

Cercate di essere coerenti con quanto vi abbiamo sino ad oggi insegnato, per farvi uscire dai marasmi dei dubbi e dei complessi psico-fisici che vi hanno assillato, velando la verità che è in voi.

Crediamo che siete in grado di poter comprendere più di quelli che ancora non lo sono e crediamo, altresì, di essere stati sufficientemente chiari per farvi, principalmente, comprendere chi siamo e perché ci interessiamo di voi.

Forse non vi rendete conto del grande privilegio che vi è stato concesso per essere stati scelti a servire una Causa Universale, ma è bene che sappiate anche che questo privilegio può essere annullato se vi ostinerete a predisporvi diversamente di come richiede la Superiore Intelligenza che della vostra intelligenza si vuole servire per essere in voi sé stessa. Meditate.

Pace. Adoniesis

Valverde 8 maggio 1975”

 

Non siamo stati attenti a perseverare nell’insegnamento? Ci siamo distratti?

Quel che non si vuol capire è che Eugenio, nella sua opera e messaggio, si è mantenuto corretto fin dall’inizio. Fin dai tempi antichi le sue metodologie sono state tante, per cercare di risvegliare, fino al suo comportamento degli ultimi anni, quando: l’oracolo ha richiuso la porta. E questo lo decideva CHI lo ha guidato, non avendo trovato il frutto di ciò che ci avevano dato. Quindi, quando vogliamo occuparci delle cose di Eugenio, dobbiamo essere capaci di comprendere ciò che ci ha insegnato. Il fatto di presumere, fare i protagonisti, pensare di essere più intelligenti, postare le foto che ci si faceva con lui credendo che lui “oggi” sia d’accordo col nostro operato, non è così.

 

Ancora qualcuno si chiede il perché i Fratelli Superiori non intervengono, specie sul governo segreto che vuole militarizzare lo spazio.

Proprio non ci vogliamo rendere conto che Intelligenze e metodologie superiori ci controllano in ubbidienza alle Leggi del Cosmo.

Siamo noi che dobbiamo agire, sia in comunità che personalmente. Noi dobbiamo capire cosa sta succedendo, chi vuole condizionarci ai vari livelli, fino ai dirigenti del cosiddetto “potere segreto” composto da ibridi superuomini, naturalmente luciferiani, visti i frutti dai quali dobbiamo riconoscerlo.

E questo vale sia per rimanere guardinghi, sia per realizzare il discernimento, sia per non trastullarci in falsi intenti di spiritualità illusorie. Ed è questa la prova più grande che ci riguarda tutti, nessuno escluso. Nessuno si senta talmente superbo e più intelligente di altri, pensando di praticare dottrine che lo consolino, lo facciano sentire al sicuro.

Crediamo di evadere l’attacco del dragone? mentre dietro di lui c’è l’Arcangelo del Padre con la spada puntata al suo petto. Lui sa bene di lasciare che qualsiasi tentazione avvenga, perché, se non abbiamo imparato a discernere, non può aiutarci.

Questo è l’esame finale che da misericordia si è tramutata in Giustizia.

Se non abbiamo voluto imparare, costi quel che costi, se non abbiamo imboccato il giusto sentiero, dovremo ripetere il corso scolastico. Questa è la Legge, Giusta come la perfezione del Cosmo, non debole come la nostra mente distratta.

Come seconda linea del governo segreto, c’è la politica di governo militare.

Cosa credevamo?, che dopo di avere retroingegnerizzato alcune tecnologie scientifiche, potevamo possedere l’arma segreta per possedere il Mondo? Oppure potere finire di distruggere il Pianeta che ci ospita?

Mai e poi mai questo subanimale terrestre potrà dominare la Natura Madre, sognare di andare su altri Pianeti, o addirittura di progettare una guerra spaziale. La nostra distrazione ci offusca a tal punto che crediamo una favola la fine del Pianeta Mallona.

Può, si, distruggere le popolazioni terrestri, è già in atto, riuscendo a stupire in malignità lo stesso Lucifero.

I Fratelli dello Spazio, avevano fatto tutto il possibile, ormai il subanimale non vuole più ristabilire la Pace e la civiltà.

I Fratelli hanno il compito di salvaguardare la vita della macrocosmica Cellula Terra.

Solo quando avverrà il cataclisma finale e tutta l’umanità, lasciando questo corpo, trapasserà sui luoghi che ognuno si merita, solo allòra, in quegli ultimi otto minuti, preleveranno i pochissimi che dovranno ritornare nel nuovo Cielo e nuova Terra ristrutturata dalla Loro altissima Scienza Cosmica.

Stiamo precipitando nel baratro e nessuna scuola di meditazione o preghiera ci aprirà le ali, ma solo ed unicamente quello che abbiamo “fatto” nelle ultime vite, se ci siamo redenti o no secondo i principi universali. Questi, nei tempi antichi erano quelli severi del Padre, ed in questi ultimi duemila anni come Comandamenti, dal Suo Figlio Cristo e ribaditi dai Suoi Messaggeri Celesti attraverso Eugenio.

 

Avete qualche commento da fare?

Noi, li abbiamo fatti molto tempo prima che L’Harbar vi aggredisse, facendo riemergere nella vostra natura gli atavici istinti della feroce e sanguinaria animalità.

Avete preferito ignorare le nostre sollecitazioni per evitare questo pernicioso male. Ci dispiace! Non ci è consentito di fare di più di quanto abbiamo fatto e facciamo.

(E da anni non fanno più)

La scelta di emergere o di affondare è sempre vostra, sino a quando ignorerete la Grande Legge Universale.

Hoara saluta”. Nicolosi, 19 febbraio 1986

 

Orazio Valenti

Lascia un commento

Please login to leave a comment. Login opzionale sotto.